Ecomuseo Billese | Distretto Culturale Biellese

Collegamenti ai contenuti della pagina  


 

Header - Torna in alto



 

Contenuto di Pagina - Torna in alto

Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge - Cossato

Un ecomuseo per l'agricoltura

L'idea di realizzare un ecomuseo nel comune di Cossato nasce quando l'ente acquisisce da un privato, il sig. Bertola, una collezione di oggetti testimonianti ambienti e attività della civiltà rurale cossatese.
L’ecomuseo del Cossatese e delle Baragge viene inaugurato nel 2004, ma già a partire dal 2001 ha dato avvio alle proprie attività collaborando con le scuole del territorio.
Inizialmente, oltre alla didattica, le attività dell’ecomuseo sono state orientate principalmente verso la ricerca ed il recupero e valorizzazione del patrimonio culturale e storico della città. Numerose sono le pubblicazioni e gli interventi effettuati, solo per citare i più importanti ricordiamo: il restauro e catalogazione della collezione Bertola, il restauro dei documenti d’archivio di maggiore pregio, il riordino dell’archivio storico comunale, la creazione della fototeca, l’avvio di una ricerca sulla biodiversità nel biellese, la creazione di un sito internet, ora in fase di revisione, per dare la massima visibilità e fruibilità al proprio patrimonio.
Negli ultimi anni, invece, senza tralasciare la didattica ed il rapporto con le scuole, sono state potenziate le attività di animazione per i bambini, con l’organizzazione di laboratori domenicali su argomenti diversi, e le attività formative per gli adulti. L’argomento principale dei laboratori rivolti agli adulti è stato l’agricoltura naturale. La scelta di questo tema indica l’indirizzo che si è dato l’ecomuseo; vuole diventare uno strumento per diffondere buone prassi finalizzate a sensibilizzare la collettività verso una gestione più attenta e rispettosa del proprio territorio.
In futuro l’ecomuseo del Cossatese e delle Baragge si pone quindi l’obiettivo di rinsaldare il legame con il territorio, rafforzando il suo ruolo di polo aggregatore e promuovendo il recupero di antichi saperi volti a tutelare le risorse locali.
Per quanto riguarda invece la valorizzazione del patrimonio, è intenzione dell’amministrazione dare maggiore visibilità alla collezione Bertola individuando oltre all’ecomuseo, dove vengono si possono esporre un numero limitato di oggetti, una sede dove custodire gli oggetti che sia anche accessibile al pubblico.

Documenti allegati

 
La sede dell'Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge
 
 

 

Footer - Torna in alto