Ecomuseo Billese | Distretto Culturale Biellese

Collegamenti ai contenuti della pagina  


 

Header - Torna in alto



 

Contenuto di Pagina - Torna in alto

Oasi Zegna - Trivero

Nell’Oasi Zegna l’evoluzione di 10 anni di ecomuseo

Uno degli obiettivi di messa a punto del progetto Oasi Zegna da parte del Gruppo Zegna e’ la salvaguardia e diffusione della cultura della montagna, che trova nel rispetto per l’ambiente e nell’affinamento delle attivita’ economiche dell’uomo nelle alte terre una delle sue piu’ importanti declinazioni
Gli interventi di recupero dell’alpeggio di Moncerchio prima e di quello di Margosio poi hanno riattivato l’agricoltura dell’alpe che, basata su antiche tradizioni, ha invece visto anche l’introduzione di piu’ aggiornate metodologie, dettate dal dipartimento di agronomia dell’Universita’ di Torino.
Il riconoscimento, da parte della provincia di Biella, dell’azione svolta dall’Oasi Zegna, accettandola nel circuito dell’ecomuseo territoriale, ha sottolineato dell’importanza e la serieta’ dell’impegno.
Nei 10 anni di crescita dell’ecomuseo sono stati messi a punto aggiornamenti sulla gestione degli alpeggi per un costante affinamento ambientale e di produzione dei prodotti.
Inoltre nell’alpeggio di Moncerchio e’ stato promosso l’agriturismo, assistendo i gestori nella nuova esperienza dell’ospitalita’.
L’educazione ambientale, per adulti e per bambini, e’ stata organizzata sia con associazioni di educatori professionali sia all’interno di un progetto specifico della Regione Piemonte denominato PES - Progetto Educativo Sci, svolto in inverno, con la proposta alle scuole del Piemonte di una giornata di esperienza degli sport invernali e di conoscenza della cultura ed ambiente montani.
Sempre nell’ottica di diffondere la cultura del territorio negli anni sono state pubblicate delle guide naturalistiche di facile consultazione, la Botanica, l’Entomologica, la Zoologica e l’Ornitologica, curate dagli studiosi del Museo di Storia Naturale di Milano in stretto contatto con gli esperti dell’Oasi Zegna.
Collaborazioni costanti con altre cellule dell’ecomuseo biellese si sono concretizzate per l’organizzazione di eventi quali la Festa della Transumanza di fine maggio che vede la salita delle mandrie ai monti e la conseguente apertura degli alpeggi per la stagione estiva, con il coinvolgimento anche dell’Associazione provinciale degli Allevatori.
La presenza nel circuito dell’ecomuseo sia biellese ma anche piemontese e nazionale deve sviluppare nell’ Oasi Zegna una continua messa a punto di miglioramenti delle singole cellule e di un’apertura ad una sinergia di azioni con tutto il sistema; e’ questo l’obiettivo verso il quale si lavora , nella consapevolezza che, se molto e’ stato fatto, molto e’ ancora da fare per la salvaguardia di un patrimonio storico e naturalistico imprescindibile per lo sviluppo futuro.

Documenti allegati

 
Oasi Zegna
 
 

 

Footer - Torna in alto